• Variazioni nella catechesi dei ragazzi
    Pubblicato da Redazione
  • 6

Piccoli frutti di cambiamento…

grazie alle risposte al questionario

Nell’ultimo bollettino abbiamo presentato il questionario che è stato rivolto a tutte le famiglie che negli ultimi anni, in qualche modo, sono entrate in contatto con la realtà del nostro oratorio. Sono giunte diverse risposte tutte interessanti e, come equipe educativa abbiamo iniziato ad analizzarle e a cercare di comprendere in quali direzioni sia importante muoversi.

La prima direzione importante ci è sembrata quella della catechesi che è certamente il momento di maggior presenza di ragazzi nel corso di ogni settimana. Se questo da un lato è una cosa bellissima, dall’altro lato, per diverse famiglie risulta inserita in un contesto piuttosto caotico perché 160 ragazzini presenti al giovedì e 120 al venerdì che entrano ed escono in contemporanea sembrano dare più l’idea di un caos che non di una comunità che si ritrova. Per questa ragione, dopo aver analizzato la questione come equipe, abbiamo sottoposto la questione alle catechiste che, in prima persona, ogni settimana si trovano a vivere questo momento frenetico nei cortili dell’oratorio.

Anche da parte delle stesse catechiste è stato notato come i numeri rendano poco agevole la possibilità di un incontro diretto con le famiglie stesse all’uscita al punto, in alcuni casi, di arrivare a conoscere i genitori solo nei momenti salienti del cammino o in occasione delle esperienze residenziali.

Abbiamo allora concretizzato una nuova proposta di strutturazione dell’itinerario catechistico che avrà bisogno di un biennio per poter arrivare “a regime”… Con ottobre inizierà un anno di transizione che non comporterà modifiche per quanti hanno già iniziato il percorso catechistico negli anni precedenti. Invece, sempre da ottobre, per i ragazzi che inizieranno il cammino in 2^ elementare il giorno non sarà più il giovedì bensì il mercoledì. Si tratta solo di un anno transitorio nel quale questo gruppo sarà da solo, l’anno successivo infatti sarà affiancato sempre al mercoledì dal nuovo gruppo entrante, mentre nessuno dei gruppi già costituiti cambierà giorno.

Per essere molto schematici e poter essere chiari questa sarà l’articolazione nei prossimi due anni:

Anno catechistico Mercoledì Giovedì Venerdì

2017-2018


2^


3^ e 4^


5^, 1^ e 2^ media


2018-2019


2^-3^


4^ e 5^


1^ e 2^ media

 

Facendo in questo modo, con l’inizio dell’anno catechistico 2018-19 avremo una redistribuzione dei ragazzi con numeri che rendano a dimensione più familiare e vivibile anche il momento informale dell’accoglienza e del saluto al termine dell’incontro ed inoltre l’oratorio sarà “vivo” per la presenza dei ragazzi un pomeriggio in più, dando anche ai ragazzi una possibilità maggiore di svago e di fraternità non avendo sovraccaricate le strutture ma lasciando a tutti la possibilità di giocare liberamente.

Questo passaggio graduale fa sì, ci auguriamo di non sconvolgere le attese di nessuno non andando a toccare i gruppi che già sono in cammino ma inserendo l’elemento di novità per coloro che si trovano ad iniziare.

Sappiamo che chi si trova ad avere più figli vorrebbe la catechesi per tutti lo stesso giorno ma purtroppo la cosa non è possibile raffrontando il numero di ragazzi che ogni anno chiedono di frequentare la catechesi presso la nostra parrocchia e le strutture stesse.

A te che leggi questo articolo chiediamo di aiutarci a diffondere la notizia a quelle famiglie che sai avere figli che a settembre inizieranno la 2^ elementare. Noi utilizzeremo i canali delle mail che abbiamo ma il passaparola è comunque importante in questi casi affinché le famiglie siano preparate alla novità.

P.s. a settembre mettete un piede in oratorio… in questi mesi di chiusura stiamo cercando di renderlo un pochino più aperto e accogliente, speriamo che la nuova veste potrà essere di vostro gradimento.

Don Luca e l’Equipe educativa dell’Oratorio